Parità: è ora!

Giornata di mobilitazione nazionale 14 giugno 2019

Parlate

del tema della parità con colleghe e colleghi.

Indossate

il colore viola della mobilitazione o il nostro foulard, ve lo regaliamo volentieri (scriveteci).

Inviateci

una foto con il vostro outfit in viola o, ancora meglio, con il nostro foulard, e partecipate alla manifestazione nazionale a Zurigo. 

Mandateci una vostra foto

078 628 27 22

Ordinate foulard & flyer

Manifestate insieme a noi il vostro impegno per la parità, volentieri vi forniamo sia foulard colorati sia flyer informativi. É semplice, compilate questo formulario e facciamo passi avanti, insieme!

Naturalmente vi forniamo il materiale direttamente a casa e a nostre spese, voi occupatevi di utilizzarlo al meglio, distribuendolo a colleghe e colleghi e sensibilizzando più persone possibili sul tema di genere.

Ritrovo nazionale 14 giugno 2019

Siete tutti invitati a Zurigo, venerdì 14 giugno 2019, al ritrovo nazionale a cui parteciperà anche ASIB.

Luogo: Paradeplatz, Zurigo

Ore: 16:00

Informazioni di dettaglio saranno disponibili più avanti. Frattanto, se siete interessati a venire a Zurigo insieme a noi, siete i benvenuti! Voi ci mettete il vostro tempo, noi i biglietti del treno. Scriveteci natalia.ferrara@sbpv.ch e non mancheremo di contattarvi per informarvi sugli orari di partenza dal Ticino verso il cuore della piazza finanziaria elvetica. Guardiamo nella stessa direzione, insieme siamo più forti!

Anche nel settore finanziario è tempo di raggiungere la parità: le rivendicazioni di ASIB

1. Conciliabilità lavoro – famiglia

Il settore finanziario vive un cambiamento radicale su scala mondiale e anche i bisogni della società e dei lavoratori sono mutati enormemente. L’economia, in prima fila il settore finanziario, devono confrontarsi maggiormente con le esigenze di chi lavora e garantire condizioni quadro adeguate e rispettose al fine di garantire equilibrio sano tra vita privata e professione.

Chiediamo:

  • impieghi a tempo parziale interessanti ad ogni livello sia per donne sia per uomini 
  • condizioni adeguate di impiego anche nell’occupazione a tempo parziale (in particolare in merito alla gestione del tempo effettivo di lavoro, ore supplementari ecc., come pure delle assicurazioni sociali)
  • soluzioni per rispondere ai bisogni familiari e assegni per i figli riconosciuti a tutti i genitori
  • offerta adeguata di asili nido convenzionati
  • posti di lavoro garantiti dopo il rientro dalla maternità
  • possibilità di tele lavoro a condizioni adeguate

Più donne ai vertici

Più che altrove negli istituti bancari vi è un grande potenziale di impiego femminile che non viene sfruttato appieno. Nonostante solide formazioni di base ed anche programmi interni di sviluppo, le donne in posizione dirigenziale sono ancora sotto la media nel settore finanziario rispetto ad altri ambiti. La cosiddetta «diversity» e, in particolare, la promozione di donne a ruoli di responsabilità, rappresentano anche un vantaggio sul piano economico: è infatti comprovato il maggior successo aziendale a fronte di una maggiore partecipazione femminile.

Chiediamo:

  • almeno il 35% di donne ai vertici
  • cariche dirigenziali anche in caso di occupazione a tempo parziale 
  • corretta ripartizione dei compiti 

Stesso lavoro, stesso salario

La differenza salariale fra donne e uomini nel settore finanziario (secondo l’Ufficio federale di statistica) è più marcata che in altri ambiti professionali. Inoltre, anche in relazione ai bonus, vi sono grandi differenze da colmare. L’inchiesta sui salari condotta da ASIB attesta chiaramente l’insoddisfazione degli impiegati di banca in relazione all’elargizione di bonus senza che fossero chiari i criteri di assegnazione. Questo, per altro, conduce ad un clima di lavoro non positivo, dove nascono incomprensioni e tensioni se si ritiene che alcuni colleghi guadagnino di più senza una ragione oggettiva.

Chiediamo:

  • sistema riconosciuto di controllo salariale 
  • trasparenza salariale