Per una Svizzera aperta e solidale

25. Februar 2014

Dopo l’approvazione il 9 febbraio dell’iniziativa contro l’immigrazione di massa c’è il pericolo di uno smantellamento dei diritti per i cittadini senza passaporto rosso crociato.
Eppure le persone immigrate hanno contribuito in modo essenziale al nostro comune benessere, alla nostra qualità di vita e alla diversità culturale di questo paese.
La sicurezza di dimora e il diritto di potere vivere insieme alla propria famiglia sono diritti fondamentali e importanti che agevolano anche l’integrazione. Lotteremo con grande impegno per salvaguardare questi diritti fondamentali!

Chiamiamo tutte e tutti a manifestare a Berna il 1° marzo per esprimere la nostra e solidarietà con tutte le persone, indipendentemente dalla loro nazionalità e diciamo:

  • NO a qualsiasi tentativo di ulteriore smantellamento dei diritti delle persone senza passaporto rosso crociato
  • Lotteremo con determinazione contro ogni tentativo di reintrodurre lo scandaloso statuto dello stagionale
  • Vogliamo relazioni buone e regolate con l’Unione Europa
  • Vogliamo uno sviluppo economico moderato, salvaguardare l’ambiente e tutelare i salari e le condizioni di lavoro. Questo si può ottenere con misure di politica interna, mantenendo i contratti bilaterali.
  • che apprendisti e studenti in Svizzera e in Europa non debbano subire le conseguenze del Si all’iniziativa e che venga mantenuta la loro mobilità
  • che la comunità accademica in Svizzera e quella in Europa possano continuare a sviluppare insieme il paesaggio della formazione e della ricerca.
  • Diciamo NO all’iniziativa ancora più radicale “Ecopop”

Alleanza per una Svizzera aperta e solidale www.ouverte-et-solidaire.ch>
La Manifestazione è sostenuta da: Afrika Diaspora Rat Schweiz | AL Bern | AL Winterthur | Alternative Liste Zürich | ATEES Basilea | Beratungsstelle für Sans-Papiers Basel | Caritas Schweiz | cfd | Droit de rester | Fabbrica di Zurigo | Föderation der Alevitischen Gemeinden in der Schweiz| Föderation der ArbeitsimmigrantInnen in der Schweiz IGIF | Föderation der kurdischen Vereine in der Schweiz | Forum für die Integration der Migrantinnen und Migranten | Gewerkschaft Unia | Gewerkschaftsbund Kanton Bern | GomS – Gesellschaft offen & moderne Schweiz | grundrechte.ch | Grüne Partei Schweiz | JA! – Junge Alternative | Junge Grüne Schweiz | GSoA | JUSO – JungsozialistInnen Schweiz | La Gauche – Alternative
Linke – La Sinistra | Luzerner Asylnetz | nebs – neue europäische Bewegung | OeME-Kommission der Evang.-ref. Gesamtkirchgemeinde | Partito Democratico in Svizzera | PdA Bern | Rat der Albaner der Schweiz | SAH Bern | Schweizerische Beobachtungsstelle für Asyl- und Ausländerrecht | Schweizerischer Friedensrat SRF | Schweizerischer Gewerkschaftbund | Second@s Plus Schweiz | SEV Migration | Sinistra Ecologia Libertà | Solidarité sans frontières | SolidaritéS | Solinetz Zürich | SP – Sozialdemokratische Partei Schweiz | SPAZ – Sans-Papiers Anlaufstelle Zürich | Stiftung ECAP | Syndicom | Travail Suisse | vpod – ssp | VSS – Verband der Schweizer Studierendenschaften (24.02.2014)