Pianificazione strategica 2015 – 2018

31. März 2015

Procedura di consultazione
Da due anni l’ASIB sta riflettendo sul proprio futuro. La piazza finanziaria svizzera deve confrontarsi con numerose sfide, alcune delle quali si ripercuotono direttamente sui nostri soci: si constata una perdita di posti di lavoro e un cambiamento delle professionalità richieste, mentre le aspettative in termini di produttività crescono continuamente. Per tutelare al meglio gli interessi dei propri soci, l’ASIB ha ridefinito i propri obiettivi nel quadro del progetto «Pianificazione strategica» ed ha esaminato gli strumenti necessari alla loro implementazione. All’Assemblea dei delegati del 2014 il Comitato direttivo ha presentato gli obiettivi principali del progetto. Successivamente gli obiettivi sono stati affinati e sono stati definiti gli strumenti necessari per la loro realizzazione.
Uno degli obiettivi primari a cui l’Associazione intende dedicare particolare attenzione è la Convenzione concernente le condizioni di lavoro degli impiegati di banca (CIB). La CIB fissa le condizioni di lavoro di base a cui le banche devono attenersi. Le direttive superano la normativa standard del Codice delle obbligazioni e vengono rispettate dalla maggior parte delle banche, in genere anche da quelle che non aderiscono alla Convenzione. Un altro obiettivo che il Comitatodirettivo dell’associazione intende realizzare è la garanzia da parte delle banche che, nonostante la ristrutturazione della piazza finanziaria, continueranno a rispettare i propri obblighi sociali nei confronti degli impiegati e della società. Inoltre l’ASIB continuerà anche in futuro a perseguire l’obiettivo di aumentare il numero dei propri iscritti, onde rafforzare la propria posizione nei confronti degli organi responsabili delle banche e della politica.
Abbiamo invitato tutti i soci di cui conosciamo l’indirizzo e-mail a partecipare alla procedura di consultazione per l’elaborazione degli obiettivi. Dei circa 3’000 soci interpellati, 831 hanno risposto all’appello. La stragrande maggioranza dei soci che hanno risposto (793) condivide gli obiettivi. Solo 38 persone li rifiutano. E circa 40 persone si sono espresse con un commento, sottolineando in particolare la necessità che l’ASIB acquisisca ulteriori soci per aumentare il proprio peso politico. L’ASIB è lieta della vivace partecipazione alla consultazione e constata con interesse l’eco positiva suscitata tra i soci dalle consultazioni per via elettronica. Utilizzeremo quindi questo strumento anche in futuro, ad esempio per conoscere aspettative e desideri dei nostri soci.
Anche i Consigli direttivi regionali hanno partecipato alla consultazione, esprimendosi in particolare in merito agli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi delineati.
In occasione della prossima Assemblea dei delegati che si terrà il 19 giugno 2015, i partecipanti potranno prendere posizione in merito alle proposte concrete. Le misure proposte comporteranno sicuramente dei cambiamenti nell’organizzazione dell’Associazione.
Denise Chervet