Ristrutturazione alla BSI – trattative fruttuose per un piano sociale

9. Oktober 2014

La Commissione del personale di BSI SA, unitamente all’Associazione svizzera degli impiegati di banca (ASIB) e alla Società impiegati di commercio sezione Ticino (SIC), informa che – dopo le assemblee del personale tenutesi a Lugano, Zurigo e Ginevra – ieri si sono concluse con successo le attività di negoziazione del Piano Sociale con la Direzione della BSI SA in vista dell’annunciata ristrutturazione.
Come già noto è prevista la soppressione di 160 posti di lavoro (di cui 130 in Ticino). I licenziamenti saranno circa 100, i prepensionamenti circa 50 ed infine i trasferimenti circa 10. Le cifre sono ancora da intendersi come indicative.
Consapevoli del fatto che molti colleghi saranno toccati dalle misure previste, la Commissione del personale assieme ad ASIB e SIC ha avanzato alcune proposte allo scopo di mitigare l’impatto della ristrutturazione. Le proposte sono al vaglio dalla Direzione della Banca.
Particolare soddisfazione viene espressa per il Piano sociale negoziato, che prevede condizioni favorevoli di prepensionamento, generose indennità di partenza e contributi in caso di trasferimento.
Si attende nelle prossime settimane la ratifica del Piano sociale da parte del Consiglio d’amministrazione della Banca per procedere a fornire un’informazione più completa. Fino ad allora non saranno rilasciate ulteriori dichiarazioni.
Matteo Gianini, presidente de la Commissione del personale
Denise Chervet, direttrice ASIB
 
Berna, 9 ottobre 2014