Risultato 2012

29. April 2013

Le trattative sulla Convenzione relativa alle condizioni di lavoro degli impiegati di banca (CIB) si sono concluse e hanno segnato alcuni progressi. Per esempio in futuro i dipendenti devono essere informati sui criteri individuali adottati per la qualificazione dei collaboratori. Nuovo, per i collaboratori, è il diritto d’inoltrare una presa di posizione scritta concernente la loro qualificazione e di richiedere una copia della stessa. Sono stati concessi più ampi diritti alla commissione del personale, che d’ora in poi parteciperà agli studi interni sull’equiparazione degli stipendi. Inoltre, il regolamento interno integra ora i compiti, l’attività, le competenze e l’organizzazione della rappresentanza dei dipendenti, alla quale sarà accordato il tempo necessario per svolgere le proprie mansioni. Viene inoltre confermato il diritto delle rappresentanze dei dipendenti di usufruire della consulenza di esperti o di partner sociali esterni. Vengono informate anche sull’applicazione degli aumenti salariali negoziati. Purtroppo non siamo riusciti a far accettare l’obbligo del piane sociale, che rimane però tra gli obiettivi perseguiti. Per mitigare le conseguenze dell’eliminazione di posti di lavoro è previsto inoltre il lavoro a tempo ridotto. L’adeguamento automatico degli stipendi e degli stipendi minimi al carovita è stato respinto, ma continueremo a sostenere questa richiesta.