SÌ all’iniziativa AVSplus

15. Settembre 2016

Il comitato dell’ASIB ha analizzato l’iniziativa AVSplus e ha deciso all’unanimità di sostenerla nell’interesse degli impiegati di banca. L’Associazione svizzera degli impiegati di banca raccomanda quindi ai propri soci e agli impiegati di banca di votare sì.

AVS: sicurezza per la vecchiaia
L’ASIB è convinta sostenitrice del sistema di finanziamento delle pensioni basato sul principio dei tre pilastri: AVS, previdenza professionale (cassa pensione) e previdenza individuale. La combinazione di questi tre sistemi dovrebbe assicurare la copertura dei bisogni primari (AVS) e il mantenimento del proprio stile di vita (2° pilastro). Tuttavia l’allungamento dell’aspettativa di vita e la contrazione delle rendite finanziarie stanno mettendo il sistema pensionistico sotto pressione. Rispetto al secondo pilastro però l’AVS è decisamente meno esposta ai rischi borsistici e anche l’invecchiamento della popolazioneinfluisce solo marginalmente sull’AVS, in quanto l’AVS dipende anche dallo sviluppo economico. Nonostante il calo del numero di lavoratori attivi per pensionato – da 6,5 a 3,4 lavoratori attivi per 1 pensionato – e l’allungamento dell’aspettativa di vita, l’AVS ammortizza da oltre 65, automaticamente, i costi del progressivo invecchiamento della società.

Un aumento dell’AVS avvantaggia la maggior parte della popolazione
La pressione dei mercati finanziari e l’allungamento dell’aspettativa di vita si ripercuotono negativamente sulla situazione delle casse pensione. Le conseguenze sono il calo del tasso di conversione, l’aumento dei contributi e l’innalzamento dell’età pensionistica. L’andamento delle pensioni AVS invece è calcolabile e affidabile. Per questi motivi è imperativo rafforzare l’AVS per compensare almeno in parte le riduzioni del secondo pilastro.

Per la maggioranza delle persone investire nell’AVS conviene
Il rapporto prezzo/prestazione dell’AVS è chiaramente più favorevole per i redditi medio-bassi, in quanto l’AVS gode di un finanziamento solidale. I contributi AVS vengono prelevati su tutti i salari senza limiti massimi. Per le rendite invece è stato stabilito un tetto.

Contributi e tasse corrisposti sinora da una coppia*, nel corso della vita lavorativa, per ottenere la rendita massima AVS:

Beiträge = contributi
AHV = AVS
Rente pro Monat = rendita mensile

Ecco quanto avrebbe dovuto investire la stessa coppia* nella previdenza privata per ottenere la stessa rendita:

Beiträge = contributi
AHV = AVS
Rente pro Monat = rendita mensile

*Classe 1949, 11’000 franchi di reddito prima del pensionamento. Tutti i contributi s’intendono in franchi svizzeri ai prezzi odierni.

Finanziamento di AVSplus
Attualmente i contributi AVS ammontano al 4,2% per il dipendente e altrettanto per il datore di lavoro. Nel secondo pilastro i contributi medi ammontano al 19,7%. Un aumento dei contributi salariali pari allo 0.4% a carico del datore di lavoro e altrettanto a carico del lavoratore sarebbe sufficiente a finanziare un aumento delle rendite del 10%. Un trentenne con un salario lordo di 5000 franchi verrebbe a pagare 20 franchi in più al mese, ma riceverebbe in seguito quasi 200 franchi in più di rendita mensile AVS.

Finanziabile, vantaggiosa, sicura, solidale … vale sicuramente la pena di sostenere l’iniziativa AVSplus.

>