Trattative salariali autunno 2016: L’ASIB richiede un aumento dai salari dell’1,5% per il 2017 e 2 giorni di ferie in più nel 2016 (Kopie 1)

3. Februar 2017

Ancora una volta i premi delle casse malati aumentano in misura considerevole. A ciò si aggiunge il previsto aumento dell’inflazione a fine anno e per tutto il 2017. Alla luce di questi fatti, un aumento dell’1,5 per cento dei salari per il 2017 appare del tutto giustificato. L’ASIB richiede inoltre due giorni di vacanza supplementari nel 2016 per compensare la perdita delle festività che quest’anno cadono nel fine settimana. Un vantaggio per tutti gli impiegati…

Le previsioni economiche indicano una leggera inflazione verso la fine dell’anno e nel 2017. Parallelamente, con il massiccio aumento dei premi delle casse malati, il potere d’acquisto subisce una diminuzione dello 0,5 per cento. Anche se il settore bancario non intende legare le trattative salariali al rincaro del costo della vita, queste due circostanze non si possono ignorare. I risultati del settore bancario nel 2015, presentati da SwissBanking, sono buoni e ciò si deve soprattutto al grande impegno degli impiegati. Ciononostante gli aumenti salariali del 2016, pari in media allo 0,8 per cento, non rispecchiano tali risultati. Adesso però anche gli impiegati di banca vogliono approfittare dei buoni risultati commerciali a cui hanno contribuito. Al consolidamento del settore gli impiegati versano già un consistente tributo con le misure di ristrutturazione delle banche che si traducono in sempre maggiori richieste di prestazione a causa della riduzione di personale.

Dato che le banche rifiutano un aumento generalizzato dei salari, l’ASIB chiede loro un gesto da cui tutto il personale possa trarre vantaggio, ovvero la concessione, entro fine 2016, di due ulteriori giorni di vacanza. Poiché sia Natale che capodanno cadono di domenica, gli impiegati perdono due giorni di vacanza che sono generalmente molto apprezzati, perché consentono di riprendersi dallo stress dei bilanci di fine anno. Regalando agli impiegati questi due giorni supplementari di vacanza nel 2016, le banche non solo fornirebbero un segno tangibile del proprio apprezzamento per l’impegno profuso dal personale durante l’anno trascorso, ma consentirebbero agli impiegati di cominciare l’anno nuovo con energie fresche. Una concreta misura di tutela della salute che i collaboratori e le collaboratrici non mancherebbero di apprezzare…

Denise Chervet
Direttrice
Associazione svizzera degli impiegati di banca
 
T 079 408 92 40
denise.chervet@sbpv.ch>